UNA STORIA VERA

 dentista - roma - studio dentisticoANZI DUE  DELLE  STORIE VERE
DI PAZIENTI  POCO FORTUNATI 


Forse stai per commette lo stesso  grave errore   dovuto alla fretta o alla poca informazione.    Continua a leggere e  capirai  quali gravi rischi  potresti correre non valutato bene prima  le tue scelte.


Il PRIMO CASO – Un danno irreversibile.

Il  paziente  ci  telefonò chiedendo   un appuntamento urgente  perchè  percepiva  una strana mobilità della sua protesi fissa inferiore supportata da denti naturali , da   2 impianti,  e accusava anche  fastidiosi doloretti  durante i cicli masticatori.
Anche un non esperto, vedendo la   sua radiografia  sarebbe stato  in grado di rilevare  che qualcosa non  andasse bene.
Vediamo cosa:

  1. In una protesi fissa monoblocco, quando è possibile, non si debbono mai unire denti pilastro naturali con impianti.
  2. Presenza di grossi riassorbimenti  ossei  al di sotto di un  impianto e grosse rarefazioni ossee al di sotto dei denti naturali devitalizzati.  Il lavoro  era stato fatto con grande fretta  in uno di quegli  Studi o Centri  dentali di  Roma  che si vantano  di ridare  il sorriso alla gente in tempi brevissimi, anche in un sol giorno !  Nulla si è potuto salvare della protesi “fissa”  inferiore.   E’ stato necessario  estrarre  tutti i denti,   i due impianti,  e bonificare  tutta l’ arcata inferiore.
    A causa del fatto che il signor Gaetano aveva speso tutti i suoi  risparmi per farsi applicare   la  protesi  dentaria fissa su descritta, ma  crollata dopo poco tempo e non avendo più disponibilità aconomiche, ha dovuto accontentarsi di una protesi totale mobile.Dentisti e limiti anatomici Tutto questo, il signor Gaetano avrebbe   potuto evitarlo  solo se non  avesse avuto troppa  fretta, non avesse dato retta a  pubblicità   scorrette,  e  fossero state  rispettate le leggi della biologia  che impone  tempi di guarigione  mai riducibili,  prima di applicare impianti e protesi  dentarie definitive.


    Il SECONDO CASO.  Un grave  danno e una grossa spesa  evitati.

    Tre anni fa venne in studio una  ancor giovane signora  per chiederci un parere  sulla proposta terapeutica  fattale  in uno  Studio Dentistico  estero dove  le proposero l’ estrazione  di tutti i  suoi denti  superiori  in  una sola mattinata, la subitanea inserzione degli impianti e la sera stessa l’ applicazione della  protesi definitiva con la quale avrebbe potuto andare a mangiare anche la pizza!
    A parere dello studio straniero  la  Parodontite  dalla quale era affetta non era curabile  e  la loro proposta terapeutica sarebbe stata l’ unica  possibile.

    La paziente però non se la senti  di sottoporsi  a  estrazioni di massa e  venne da noi solo per avere una conferma  che però non potermo darle, perchè  anche da un primo controllo della sua radiografia panoramica ci sembrava che la sua Parodontite si potesse curare, anche se per mezzo di  una terapia impegnativa.
    Ad esami più approfonditi risultò che nonostante  la presenza di tasche parodontali di  circa  6 / 7 millimetri,  la sua  Parodontite si potesse curare, ma solamente se la signora – oltre a dover accettare  terapie chirurgiche–  si fosse impegnata a fondo  giornalmente  per mettete in pratica  tutte le tecniche  d’igiene orale  domiciale che  le avremmo insegnato.
    La paziente accettò la sfida e con molto impegno da parte nostra , ma anche  da parte sua,  perchè a volte si scoraggiò al tal punto da voler rinunciare a curarsi, ma insieme vincemmo.


    Ora  la gentile paziente ha  un piccolo ponte a sinistra e ancora gli altri denti in bocca.    Continua  a seguire diligentemente le  pratiche  d’igiene  domiciliare  e i suoi denti se li terrà in bocca ancora per molto tempo.
    Di questi casi  dovuti alla frettolosità  o alle troppe  pubblicità   scorrette  ( ora fortunatamente vietate dalla legge )  ci auguriamo  di vederne sempre meno.

Affidati    all’ Odontoiatria che rispetti  le leggi della biologia.

Prendi contatto con il dentista di Roma. Il costo del dentista. Roma

Leggere e non capire è come non leggere. (Catone il Censore)
      Catone il Censore

Se non hai compreso quel  che hai letto, è come se non lo avessi letto.

Una risposta a “UNA STORIA VERA”

I commenti sono chiusi